E se bastasse essere felici per cambiare il mondo ?

Domande & Risposte

 

Avete dei suggerimenti per aiutarmi a vivere veramente felice, al meno 5 minuti al giorno ?
Delle cose semplici e che potrei fare, quando ci penso...

Je trouve que c'est difficile, voire impossible, d'être "heureux" à la demande...
Comment voulez-vous qu'on y arrive ??

Je crains de ne pas pouvoir tenir mon engagement...
Et que ce passera-t-il si je n'y arrive pas, à être heureux tous les jours ?

- Cosa cambierà se mi impegno come revolizionario ?
Sono già abbastanza felice, e questo non ha di certo cambiato il mondo !

- Il y a une chose que je n'arrive pas à faire...
...c'est "changer de pensées", arrêter d'être dans le négatif. Comment faire ?

- Peché dovrei pensare agli altri ?
Mi basta avere dei buoni pensieri per me stesso, se mi puo’ far vivere meglio !

- Non date tutti i riferimenti degli esperimenti sull’Intenzione … Perché ?
Non mi sembra molto serio. Ho bisogno di comprendere per credere.

- Je n'arrive pas à croire à tout ça...
Toutes vos histoires m'attirent, mais je n'arrive pas à y croire. Comment faire ?

- Pregare o avere delle buone intenzioni per il mondo, questo principio non é nuovo …
e non si puo’ proprio dire che sia stato veramente efficace fin’ora.

- Quanti ReVolizionari ci vogliono per "cambiare il mondo" ?
Quanti ReVolizionari per arrivare al 100% di impatto ?

- Ma, come calcolate tutto questo ?
Queste cifre sembrano precise … si possono verificare ?

- Esistono altri siti che hanno lo stesso principio di RêVolition ?
E’ possibile accumulare gli effetti ?

- Perché avete scelto i colori blu, bianco e rosso ?
E quali sono i significati simbolici del cerchio e della V maiusola ?

- Posez votre question...

=oOo=

Avete dei suggerimenti per aiutarmi a vivere veramente felice, al meno 5 minuti al giorno ?
Delle cose semplici e che potrei fare, quando ci penso...

Lo scopo del sito Volition non é di « insegnare » ad essere felici – semmai questo fosse possibile – ma di unire delle persone capaci di esserlo, almeno un po’, per poter aiutare tutti gli altri a trovare una propia felicità...

Nel forum di forum Volition [qui], potrete incontrare altri ReVolizionari con i quali discutere di tutto questo, sostenervi mutualmente, condividere le idee e, perché no, dei suggerimenti per essere felici.

[Retour aux questions]

Je trouve que c'est difficile, voire impossible, d'être "heureux" à la demande...
Comment voulez-vous qu'on y arrive ??

La plupart des personnes à qui on parle de bonheur pensent à l'idéal de ce mot, au "bonheur" idyllique tel qu'on pourrait le rêver... Nous n'allons pas vous dire que nous ne le recherchons pas, bien au contraire. Mais il faut gravir le chemin tranquillement, un pas après l'autre.

Pour vous, le "bonheur", ce sera peut-être au début que ça aille "moins pire" que d'habitude ! Alors, pour respecter votre engagement d'être heureux(se) au moins 5 minutes tous les jours, vous ferez en sorte de prendre un temps pour vous calmer, vous détendre, rire un peu sur des blagues idiotes, regarder le ciel bleu (à travers les nuages, parfois !)... et, par rapport au niveau de stress ordinaire de votre vie, ce moment-là sera "moins pire". Voilà, c'est juste ça, au début, le "bonheur" : un moment de la journée un peu mieux que les autres.

Eh bien, figurez-vous que si une partie des habitants de notre petite planète faisait ne serait-ce que ça - 5 minutes de "moins pire" par jour - alors, statistiquement, le niveau global de la planète monterait d'un cran vers le positif. Pas encore le grand bonheur, non, mais un vrai pas vers lui.

Et si, par exemple chaque semaine, vous parvenez à vivre un tout petit peu mieux chaque jour (au moins 5 minutes), votre niveau de vie montera lui aussi et, un autre jour, ce "moins pire" deviendra votre "ordinaire"... Et comme vous ferez l'effort, pour respecter votre engagement Volitionnaire, de vivre chaque jour qui passe au moins quelques minutes de "mieux", de "bonheur" à votre niveau, alors votre qualité de vie augmentera graduellement, de semaines en semaines. De moins pire en mieux...

Un jour viendra où vous parviendrez à vivre un vrai moment de bonheur. Et encore un jour plus loin, et pas forcément si loin que cela, vous vivrez heureux(se), vraiment. Et il se pourrait qu'à ce moment-là, ce bonheur vous soit devenu si ordinaire, si "normal", que vous ne vous en rendrez pas compte tout de suite. Mais, en même temps que vous, c'est toute la planète qui ira mieux alors.

Conclusion : ne visez pas tout de suite trop haut, au risque de vous démoraliser ou, pire, de ne même pas commencer le chemin. Prenez un temps chaque jour pour penser à vivre "mieux", quelques minutes. Quelques heures si vous pouvez. Et ce sera parfait !

Bien évidemment, le principe de Volition s'applique aussi aux petits (ou grand !) moments de bonheur imprévus. Il suffit d'une arrière-pensée, un sourire intérieur qui vous dit : "Tiens ! en ce moment, je rayonne tout autour de la Terre !" :-)

[Retour aux questions]

Je crains de ne pas pouvoir tenir mon engagement...
Et que ce passera-t-il si je n'y arrive pas, à être heureux tous les jours ?

Votre inquiétude est tout à votre honneur. Elle montre combien il est important pour vous de bien faire les choses.

Il vaut mieux "ne pas faire aussi bien que voulu" que "ne rien faire du tout". Voilà la réponse.
Faites donc les choses comme vous le pouvez. S'il passe une journée et que vous oubliez vos "5 minutes de bonheur", eh bien tant pis : vous les vivrez demain ou après-demain.

Mieux vaut faire petit que rien du tout.
Et la "force" dégagée par tous les Volitionnaires réunis, cumulée à la vôtre, finira aussi par vous entraîner dans son sillage - comme on peut souhaiter qu'elle entraîne tout le monde sur cette Terre !

[Retour aux questions]

Cosa cambierà se mi impegno come reVolizionario ?
Sono già abbastanza felice, e questo non ha di certo cambiato il mondo !

Impegnarti in modo più formale, anche se sei il solo testimone del rispetto del tuo impegno, genera la creazione di un processo inconscio tra i più potenti : la tua Intenzione !
Dopo la dimostrazione dell’impatto del ricercatore sull’esperimento stesso ("la teoria determina l’osservazione" - Einstein), diventa evidente che la volontà, il desiderio, l’idea o l’intenzione sono dei fattori determinanti del successo o del fallimento di un’esperimento. I risultati osservati sono praticamente sempre quelli che il ricercatore cerca di ottenere – in modo più o meno cosciente.

In chiaro, sappiamo che il risultato di un’esperimento puo’ essere determinato dall’opinione che il ricercatore ha del risulatato : pensa che l’esperimento funzionerà ? Funziona. Crede che l’esperimento é impossibile? Fallisce...

E’ stato tra l’altro provato che un gruppo di persone puo’ fermare o aumenatre la crescita di semi, di funghi o di animali grazie semplicemente alla forza della volontà: puo’ utilizzare l’Intenzione per bloccare la crescita o, al contrario, moltiplicarla. E funziona !! Ma bisogna essere in molti : almeno una decina di persone. Tutti gli esperimenti scientifici di successo in questo campo sono stati effettuati nei laboratori di prestigiose università, e secondo dei canoni di sperimentazioni e di verifiche rigorose, encora più delle “semplici” test di ricerca – e tutti questi esperimenti sono fatti con dei grouppi di ricercatori (o sperimentatori) magari anche se con dei “doni” e mai da una sola ed unica persona.
Da notare che gli esperimenti furono fatti con delle persone normali, che non credevano necessariamente all’impatto dello spirito sulla materia o su esseri viventi – che non credevano neppure talvolta all’esistenza dello spirito – e questi esprimenti mostrano dei risultati positivi : in gruppo, lo spirito influisce nettamente sulla materia, animata o no.

- Non c’é bisogno di essere capaci di una grande concentrazione o di entrare in uno stato « meditativo » o in « transe » o qualunque altro stato modificato di coscienza . Ad esempio, abbiamo verificato che i giocatori d’azzardo, quelli che si arrabbiano, picchiano la macchina e l’insultano, vincono più spesso ! Cio’ non é dovuto al fatto che abbiano perturbato il funzionamento della macchina, che é attaccata al suolo, e neppure grazie un “dono” o una forza dello spirito – la sola spiegazione é che il desiderio, l’avidità, la volontà totale di un giocatore ha influito sulla macchina, o se non altro il “fato”, facendolo vincere più spesso della media. Sappiamo che le catastrofi umane perturbano i Generatori di Numeri Aleatori (GNA), il progetto del Global Consciousness registra delle curve caotiche quando gli chocs emotivi planetari, come l'attentato dell’11 settembre, terremoti, gli tsunami, le guerre ecc.

- Non c’é neppure bisogno di essere intelligente o di pensare a cosa si fa per creare la propria realtà . Esempio: un pesce rosso é stato messo in un acquario nel quale si trovavano deglio elettrodi attaccatti ad un Generatore Casuale di chocs elettrici; il GA mandava quindi nell’acqua delle scariche di corrente più o meno spesso. Ebbene, é stato osservato che l’apparecchio produceva meno scariche quando il pesce era nell’acquario... come se il suo desiderio di evitare il dolore influenzava l’apparechio ! Un’esperienza simile: un robot, con una lampada elettrica si sposta in modo casuale tra più stanze buie (grazie ad un generatore di movimenti aleatori). Si puo’ constatare che il robot va più spesso nella stanza dove sono rinchiusi dei polli ... Perché? Perché i polli hanno paura del buoi: attirano a loro il robot che porta la luce, che dovrebbe in realtà funzionare in modo aleatorio !

La Coscienza dello spirito, influenza la realtà. Questa influenza avviene in modo totalmente cieco per la maggior parte delle persone, semplicemente guidata dalle loro pulsioni inscoscie. Potete prendre conscienze della vostra azione sulla vita e sul mondo. Cosi’, quando siete felici senza altra forma di Intenzione, la propria felicità é benefica solo a voi stessi (il che é già positivo !). Ma basta avere l’Intenzione di dividere questa felicità perché questo accada realmente – senza diminuire l’intensità per voi stessi. E sono tutte queste Intenzioni accumulate di tutti i ReVolizionari che cambieranno il mondo.

Abbiate l’Intenzione di cambiare il mondo ed il mondo cambierà !

[Retour aux questions]


Il y a une chose que je n'arrive pas à faire...
...c'est "changer de pensées", arrêter d'être dans le négatif. Comment faire ?

Changer de pensée, ou d'Intention profonde, est le premier pas de la Volition, et il est individuel - c'est vôtre Volition personnelle !
Il est normal, ou du moins compréhensible, que cela vous demande quelques efforts : la "re-Volition", comme nous vous l'expliquions dans les définitions de la page de présentation, est un changement de "vouloir" ou de "volonté" profonde. C'est toute votre manière de vivre qui va basculer, de l'ombre à la lumière, d'un plateau à l'autre de la balance où le Bonheur et le Malheur s'équilibrent.

La plupart des gens vivent dans la lutte, dans la grisaille et la peine. Leurs problèmes leur ont appris à grandir. Quelque part en eux, inconsciemment, ils ont fait un lien entre : "j'ai des ennuis, je m'en sors, j'ai compris plein de choses à la vie : il faut que j'ai des ennuis pour évoluer !". Bien entendu, c'est un mécanisme parfaitement inconscient. Maintenant, bien que ce mécanisme fonctionne (la preuve, vous êtes là !), il est loin d'être agréable. De plus, nous avons la preuve statistique que ce n'est pas le plus efficace : chaque petit photon de lumière qui s'élance dans l'obscurité pour la rendre moins sombre accomplit sa mission, mais il disparaît avec elle...

Plonger ou rester dans les ennuis, bien que vous ayez réussi à chaque fois à vous en sortir, plus ou moins bien d'ailleurs, vous a épuisé. C'est un comportement psychologique énergétivore ! On vit beaucoup mieux en restant dans le plateau de la Lumière ! Il vous faut donc "changer de plateau" : quitter une vie faites d'ennuis et de pénombre, de "demi-lumière" pour plonger dans le faisceau de Lumière. Il vous faut changer "d'Être". Voilà la Volition !

Comment faire ? Ayez-en l'Intention. Le désir.
(re)Lisez la réponse à la question précédente : même un poussin ou un poisson rouge parvient à influencer sa réalité. Vous pouvez le faire aussi ! Il ne s'agit ni de croyance, ni de compréhension, ni de grande sagesse, ni de rien du tout. Il vous faut simplement le désirer ET le laisser arriver.

La seule chose qui peut vous bloquer est vous-même. Si tel est le cas, "appelez" (désirez) en premier la réponse à votre demande inconsciente (le blocage) : "quoi faire pour me libérer ?" et restez attentifs aux coïncidences de votre vie. La réponse viendra toute seule. Comprenez-la et appliquez-la. Une fois le chemin libre, "appelez" (ou désirez ou ayez l'Intention de) changer de plateau dans la balance entre la Lumière et l'Obscurité. Vous n'avez plus à supporter l'ombre ; vous n'avez pas pour "mission" d'illuminer l'ombre par votre présence en son sein : le soleil nous éclaire tous de l'extérieur. Vous pouvez vivre dans la Lumière, heureux, et accomplir pleinement votre mission ! Soyez heureux !

[Retour aux questions]

Peché dovrei pensare agli altri ?
Mi basta avere dei buoni pensieri per me stesso, se mi puo’ far vivere meglio !

Questo pensiero é normale ed umano ; anche noi amiamo vivere bene, felici e in buona salute. Purtroppo non si sa per quale ragione, l’individualismo é una cattiva strategia : le esperienze sull’Intenzione funzionano veramente solo con un numero sufficiente di persone , una decina per influenzare una pianta, un animale o una persona, fino a più centinaia per poter aiutare, in un ospedale, delle persone a guarire meglio e più rapidamente. E’ stato fatto un esperimento: un centinaio di persone ha mandato dei buoni pensieri alla metà dei pazienti di un ospedale, per aiutarli a guarire più velocemente, mentre l’altra metà é rimasta come gruppo “test” (é stato dato il nome dei pazienti, senza specificare età o stato di salute) : i risulatati positivi sono stati incredibili e sono stati verificati da medici che non erano al corrente di questa esperienza, su un periodo di 6 anni).

Si produce una specie di accumulo di effetti quando si lavora per un’altra persona, come se l’onda di Intenzioni ritornasse due vole più grade su se stessi dopo aver toccato l’altra persona. Ad esempio, gli esperimenti di visualizzazione intensiva per proteggersi da un raffreddore non hanno dato dei risultati notevoli – talvolta erano anche contrari all’effeto ricercato, poiché la persona si ritrovava di solito più raffreddata degli altri. Come se si fosse isolato talmente bene da tagliarsi fuori dalla vita stessa ... Al contrario, se ci si concentra sul desiderio che tutte le persone che vi circondano passino l’inverno senza raffreddore o altro virus, allora i risultati diventano sorprendenti : nessuno si prende il raffreddore. Tutti rimangono in buona salute. Per prime, le persone “bersaglio” dell’esperienza, poiché apparentemente i vostri “buoni pensieri” li hanno protetti, ed anche voi ... poiché non c’é più nessuno per passarvi il raffreddore o l’influenza !!

Augurare la felicità agli altri genera un mondo dove regna la felicità ... quella degli altri e la vostra !!

[Retour aux questions]


Non date tutti i riferimenti degli esperimenti sull’Intenzione … Perché ?
Non mi sembra molto serio. Ho bisogno di comprendere per credere.

Di cosa hai bisogno per essere convito ? Del fatto che vivere felici fa bene? O del fatto che augurare del bene al prossimo possa essere utile?
D’accordo.

Allora, ci sono due ragioni importanti per l’assenza di riferimenti esatti su questo sito :
1/ poiché per agire in modo efficace, devi agire senza prova. Cioé, bisogna “aver fede” ! Credere in cio’ che fai, senza conferma logica. Abbiamo già dato parecchie prove . Se ne trovano anche troppe di prove su Internet e nalla letteratura scientifica specializzata. Darne di più farebbe passare le tue azioni ad un livello intellettuale, ma questo non funziona per creare la tua realtà, poiché é scollegato dall’Intenzione.

[Retour aux questions]

Je n'arrive pas à croire à tout ça...
Toutes vos histoires m'attirent, mais je n'arrive pas à y croire. Comment faire ?

Vous n'avez besoin de croire en rien.
Croyez-vous que les petits poulets plongés dans le noir font quoi que ce soit dans leur tête pour attirer vers eux le robot aux déplacements aléatoires, celui qui porte la lumière ? Non, ils ne font rien. Ils le désirent seulement.

Les expériences qui montrent l'impact de l'Intention sur notre réalité ont été menées avec des personnes de tous les niveaux culturels et sociaux, des personnes qui "croyaient" à l'existence de l'esprit, d'autres complètement réfractaires aux choses non-logiques, matérielles, rationnelles, etc. Cela fonctionne exactement pareil : croire ou ne pas croire ne change rien. Il faut FAIRE !

Tout cela est "in-croyable" parce qu'on ne nous y a pas éduqué. Personne ne nous a jamais raconté ces expériences étranges qui montrent que n'importe quoi de vivant ici-bas attire à lui ce qu'il a en lui ! Le jaloux attire la tromperie, la coléreux attire la bagarre, le trouillard attire les ennuis... C'est une réaction très compréhensible psychologiquement et dont les preuves existent. Elles sortent des laboratoires de recherche les plus sophistiqués, elles ont été établies selon des normes de recherches rigoureuses, surveillées par des instances extérieures, neutres, etc.

Vous n'avez donc pas besoin de croire en quoi que ce soit. Vous avez besoin d'essayer.
En faisant les choses, vous verrez leurs résultats. Et, là, vous vous convaincrez...

[Retour aux questions]

Pregare o avere delle buone intenzioni per il mondo, questo principio non é nuovo …
e non si puo’ proprio dire che sia stato veramente efficace fin’ora.

Senza andare nell’ambito della superstizione, non c’é nessuna prova logica del fatto che il mondo non si sarebbe già autodistrutto senza questa forza positiva onnipresente, anche se discreta. Si potrebbe anche parlare di un certo equilibrio, tra le vicissitudini degli uomini e le loro opere più esemplari, tra l’orrore umano e il genio di alcuni esseri, tra le guerre e le preghiere di uomini e donne di fede. Da sempre, delle persone hanno controbilanciato gli orrori umani. Ci proponiamo qui di generalizzare questa azione, di spandere questa forza positiva di cambiamento, facilmente, e ad un numero più grande di persone ... grazie anche a te!
Essere felici per cambiare il mondo … Chi puo’ rifiutare una tale proposta ? Che tipo di “lavoro” é quello di essere felici?
Grazie alla Revolizione (
Volition), la vostra felicità potrà propagarsi in modo esponenziale, in tutto il mondo. E anche voi protrete approfittarne.

Siate felici e cambiate il mondo !

[Retour aux questions]

Quanti ReVolizionari ci vogliono per "cambiare il mondo" ?
Quanti ReVolizionari per arrivare al 100% di impatto ?

Se si guarda la cima durante tutto il cammino, si corre il rischio di scivolare e di scoraggiarsi. E’ normale dare un’occhiata alla cima prima di partire; in seguito, é meglio guardare dove si mettono i piedi !
Pensa che tu da solo, puoi influenzare più di 150 persone . Ecco dove metti i piedi. Basta essere conscientemente felici per aiutare in media 151 persone a ridurre del 23 al 25% dei loro problemi quotidiani, a rimanere calmi, a vivere in buona salute, ecc. Se preferisci pensare in termini di impatto al 100%, con l’Intenzione di spandere la tua felicità per almeno 5 minuti al giorno, potrai aiutare 35 persone.

Per cambiare il mondo al 100%, bisognerebbe essere tra i 175 e i 190 milioni di reVolizionari. Questo vuol dire meno di 3 "anime buone" ogni 100 persone che vive sulla Terra !

Pensi che su 100 persone, almeno 3 accetteranno di pensare ad essere totalemente felici al meno 5 minuti al giorno per costruire un mondo migliore ? Questa é la sfida della ReVolizione.

[Retour aux questions]


Ma, come calcolate tutto questo ?
Queste cifre sembrano precise … si possono verificare ?

Abbiamo preso come base di questo calcolo, i risultati di esperimenti già realizzati in grande scala, come quella di lugio 1993 a Washington, di cui abbiamo già dato i dettagli nella presentazione. I links presenti nel testo vi porteranno ai siti ufficiali dai quali abbiamo preso questi risultati. Tutti gli esperimenti sono stati fatti seguengo delle norme di ricerche scienfiche ed industriali rigorose; i risultati sono stati sottomessi a dei centri di contro-sperimentazione, a dei tests di verifiche ecc.

In seguito, abbiamo preso da questi risultati le cifre più pessimiste, quindi un impatto del 23% per una proporzione dello 0,66% di ricercatori in rapporto alla popolazione globale . Nella maggior parte dei casi, bastano molte meno persone e i risultati sono spesso superiori (30-35%). La diminuzione del 72% di perdite umane dovute al terrorismo sono state registrate con “solamente” 7000 persone che mandavano dei “pensieri positivi” per tutto il pianeta. Ma si trattava di persone allenate e che agivano a tempo pieno.

Per finire, i nostri calcoli sono volontariamene lineari e non tengono conto di un effetto esponenziale – anche se questo é probabile.

Quindi, se basandoci sullo 0,66% di ReVolizionari per un impatto positivo del 23% sulla popolazione globale, una persona sola puo’ aiutare 1 / 0,0066 = 151, 51515151... persone.

Per un impatto positivo al 100%, fate un rapido calcolo (da "23" a "100"), e una sola persona puo’ aiuatre 1 / 0,0287 = 34,84 persone.
Per cambiare il mondo al 100%, ovvero con 2,87% di ReVolizionari sulla Terra, bisognerebbe essere circa 190 milioni di persone.

Rifletti : meno di 3 persone di "buona volontà" su 100 !

[Retour aux questions]


Esistono altri siti che hanno lo stesso principio di RêVolition ?
E’ possibile accumulare gli effetti ?

Esistono senz’altro altri siti – almeno speriamo – e gli effetti di tutti possono essere accumulati !!
Per quanto ci riguarda possiamo consigliarvi il sito francese "Défi pour la Terre", creato da Nicolas Hulot al fine di riunirsi in un’azione ecologica semplice, per salvare il nostro pianeta. Ecco anche un link su un sito belga Meditation Transcendantale, noi non la pratichiamo ma vi ritroverete l’idea dell’impatto dello spirito sul pianete, ed altre ricerche molto avanzate su questo argomento. Nello stesso modo, potrete anche praticare l'Hypnose Humaniste, che non ha più nulla dell’Ipnosi dei nostri nonni e il cui fine é quello di agire "in Coscienza", per noi stessi e per gli altri. E per finire, possiamo consigliare il sito inglese del prof. Emoto, conosciuto per le sue foto dei cristalli d’acqua, e la sua idea di caricare gli oceani di "buoni pensieri" per farne dei generatori permanenti di vibrazioni positive (progetto "Hado").

[Retour aux questions]


Perché avete scelto i colori blu, bianco e rosso ?
E quali sono i significati simbolici del cerchio e della V maiusola ?

Poi, e soprattutto, il bianco del fondo pagina é per noi simbolo di un’azione pura, luminosa e piena di bontà. Il blu simbolizza il Cielo, cio’ che viene dall’alto, l’ideale. Il rosso é il colore della materia, la forza, é la vita, cio’ che si incarna. Il cerchio é il rappresenta l’unità, il Tutto riunito, il collettivo ; il fatto che sia blu sottolinea il suo aspetto ideale, sognato. La V maiuscola é come un triangolo sotto-sopra, da la direzione dell’azione materiale : viene dal cielo e scende sulla Terra, si realizza e diventa realtà; é anche simbolo del Tutto (largo in alto) che agisce per l’individuo (la punta del triangolo rovesciato), il sottile in azione per la materia ; e logicamente é anche il segno di Vittoria !

[Retour aux questions]

E se bastasse essere felici per cambiare il mondo ?

Siate felici e cambiate il mondo

In questo momento, persone operano per il bene di 0 altre persone.

Unisciti a noi per aiutare il mondo ... e anche di più !

Il tuo indirizzo di
posta elettronica * :

"Validando questo indirizzo, mi impegno verso me stesso/a a passare un po’ di tempo
ogni giorno per mandare dei "buoni pensieri"
per il bene dell’Umanità e per il bene di me stesso/a"



E raccomanda questo sito !

Il tuo indirizzo di
posta elettronica :
Indirizzi dei destinatari :
(separati da una virgola e senza spazi)


 

> Retour à la page d'accueil Volition
> Webmasters : agite anche voi !

 

* ATTENZIONE
Il sito www.Volition.org é stato creato a fine non lucrativo.
E’ utilizzato e mantenuto dai volontari e si impegna per il rispetto della vostra privacy. Non verrà fatto nessun uso commerciale
del vostro indirizzo di posta elettronica, che verrà trattato come informazione confidenziale.
Impegnandovi in questa azione, riceverete semplicemente un bollettino settimanale, molto breve, che vi ricorderà il vostro impegno per la felicità.
Vi terrà informati del numero di reVolizionali in azione et del numero di persone aiutate. E questo é tutto.
In più, potrete annullare la vostra iscrizione semplicemente e in ogni momento, se lo desiderate.

Thanks a lot, Gabriella, for the italian translation! With love & blessings.
ReVolition.org © 2011